Milano tips

PROGRAMMA E ALLOGGI

Tre giorni pieni sono stati più che sufficienti per visitare la città. I treni freccia rossa consentono di raggiungere il capoluogo in due ore da Padova. Abbiamo aspettato che Secret Escapes avesse una buona offerta, quindi ci siamo orientati sull’hotel NH di Assago. Oltre a essere vicino al forum dove post concerto non abbiamo dovuto fare code per rientrare, si trova in una zona di uffici molto verde e molto tranquilla, purtroppo però occorre biglietto interurbano (abbonamento giornaliero 5,80 euro)

DOVE MANGIARE

Milano è ricchissima di ristoranti e bistrot che offrono piatti per tutte le tasche. Accanto a piatti più tradizionali trovano posto anche interpretazioni moderne con abbinamento anche insoliti. Complice un rinnovato entusiasmo per la cucina, dovuto anche alla televisione, è possibile sperimentare le proposte più particolari ed eterogenee. Vale la pena citare:

God save the food, che in zona porta Genova è un locale giovane e moderno che propone piatti sani e sfiziosi. In media si spende sui 15 euro a testa.

Fresco e cimmino, catena di ristoranti di ispirazione partenopea, propongono piatti tipici della tradizione. Interessanti le pizze e i primi piatti, spesa in media sui 15 euro a testa.

Eataly, si tratta di un moderno supermercato attento al design e al dettaglio al cui interno si trovano svariate food court. Esiste la zona pasta e pizza, la zona carne e pesce e pure un ristorante di classe (da parecchi zeri). L’ambiente è piacevole e informale. Anche qua per un piatto si resta sui 15 euro.

DA NON PERDERE

Il Duomo di Milano, con un ticket cumulativo è possibile visitare l’interno del Duomo, l’area archeologica e andare sul tetto. Vale la pena specialmente ora che è stato completamente pulito e i marmi bianchi luccicano al sole.

Galleria Vittorio Emanuele III ad un passo dal duomo, la celebre galleria. Le architetture sicuramente meritano una visita.

Sant’Ambrogio la chiesa è una delle più antiche di Milano, la sua struttura romanica è molto interessante.

Piazza Gae Aulenti in contrapposizione alle architetture antiche c’è la modernità di questo quartiere. La piazza racchiusa tra grattacieli a specchio con bellissime fontane a sfioro reinventa lo spazio urbano rendendolo a misura d’uomo. A pochi passi il quartiere dove è possibile trovare il Bosco Verticale ideato dallo studio Boeri. Anche qui si respira un’aria di innovazione attenta ai bisogni dell’individuo, forte il desiderio di inserire le esigenze del singolo in un contesto di progresso sostenibile.

10 Corso Como difficilmente farete shopping in questo store chic e di design, i prezzi sono imbarazzanti, tuttavia l’ambiente merita sicuramente una visita. Sposando le ultime tendenze di commistione di luoghi, 10 Corso Como è un negozio di abbigliamento ricercato, un raffinato ristorante, una libreria di nicchia e una terrazza circondata dall’edera dove leggere o sorseggiare una bevanda in compagnia. Le soluzioni di arredamento e architettoniche sono interessanti e meritano indubbiamente una visita.

BUDGET

Contando il treno Freccia Rossa da Padova e il soggiorno in offerta in hotel a 4 stelle siamo restati sui 200 euro a testa per 3 giorni pieni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *