Praga

Primavera 2014

IMG_20140426_134017 IMG_20140425_142250 IMG_20140426_210448

Ho coniato una sorta di personale regola per le mete “corto raggio”: se un luogo dista, via terra, fino a 8 ore di viaggio, conviene andare in auto. Magari uno pensa di metterci meno in aereo, tecnicamente per ciò che riguarda il puro spostamento è anche vero, ma cominciate a sommare il fatto di arrivare (prima) all’aeroporto, tutti i vari controlli, all’arrivo tutte le formalità, il trasporto per arrivare all’albergo, credetemi che vi va via molto tempo… certo guidare non deve pesarvi più di tanto. Con questo pensiero decidiamo di andare a Praga by land. Con un pranzo a Villach, e un viaggio calmo ci mettiamo circa 9 ore, ma non risultano poi così pesanti.

Essendo una capitale e decidendo comunque di spostarsi usando i mezzi pubblici, fondamentale sarà la tecnologia che ci porteremo appresso. Rimandando alle foto per avere un feedback visivo, posso solo dire che questa città mi ha stupito: nella mia mente era un sobborgo tetro e poco amichevole dell’ex blocco sovietico, invece la descrizione più azzeccata è sicuramente la “Parigi dell’est Europa”. Complice un tempo primaverile soleggiato e caldo, la città ci accoglie amichevole con ottimo cibo e un fascino tutto particolare. Le viuzze del ghetto, i ponti sulla Moldava, le architetture moderne e i castelli più antichi sono un perfetto mix. La città inoltre è pulita e comoda, riusciamo a girarla in lungo e in largo senza particolari problemi.

 

« 1 di 2 »