Puglia

Estate 2012

2012-08-03-10-56-30 2012-08-03-21-09-02

La Puglia arriva dopo Istanbul, sorta di piccola parentesi italiana prima di proiettarsi verso l’infinito e oltre. Essendo la “prima” vacanza ufficiale decidiamo di giocare in casa, in tutti i sensi. Elena conosce già il posto e io al massimo sono arrivato fino a Roma, pur avendo visto tutti i continenti. Nessuna particolare ragione, è solamente mancata l’occasione. Due cose porto a casa dalla Puglia: il cibo e il mare. Impossibile non ingrassare, adesso capisco che quando dicono che in Italia si mangia meglio che in tutto il mondo si riferiscono probabilmente a queste terre. Il mare poi, non ha nulla da invidiare ai lidi esotici e subtropicali, forse qualche palma in più mancherebbe…ma il fascino rimane.

Partiamo in auto, di notte, fermandoci per un pisolino ristoratore a Pescara. Scelta azzeccatissima. Ce la giriamo tutta, facendo base ad Ostuni, ogni giorno una spiaggia diversa, un paese diverso. Alberobello, Otranto, Gallipoli, Martina Franca, Locorotondo, Cisternino, Santa Maria di Leuca e molti altri.

On the road ci sta pure una deviazione a Matera, inutile spiegarla a chi non l’ha vista, incredibile città scavata e costruita in una fessura del terreno…capiamo perchè vi abbiano ambientato molti film storici, qui il tempo sembra essersi congelato ai primi anni dopo Cristo.

 

« 1 di 3 »