Australia

Australia Dicembre 2008 – Agosto 2009

Alla fine arriva l’Australia, la meta che fin dal principio costituiva lo spartiacque… Ed effettivamente lo sarà. Non avevi ben capito, eri ancora frastornato dal sud est asiatico, ma ti immaginavi in un loft a Sidney ad intrattenere piacevoli discussioni con gente di tutto il mondo… Beh insomma… non è andata proprio così.

sydney20081229071119

Arrivati a Sidney siamo pieni di buoni propositi, lavoro, appartamento amici…

sydney20090106074935

Il lavoro però non arriva

melbourne20090323075719

Noi siamo viaggiatori però e serve ben altro per scalfire il nostro spirito

Innanzitutto ti ritrovi a occupare il gradino più basso della manovalanza immigrata, paga oraria in singola cifra e profondamente odiato dai locali… In pratica quello che succede ai profughi oggi in Europa.

griffith20090121000013

La raccolta delle prugne, 45 gradi, 5 euro all’ora.

sydney20090115083010

Dopo le prugne cerchiamo disperatamente un lavoro più redditizio e meno usurante, qui siamo in pausa dalla ricerca…

griffith20090121000135

Proviamo a buttarci nel campo dei mandarini, passando per l’inscatolamento delle prugne, ma la nostra situazione economica non migliora

sydney20090111033602

In città proviamo a darci al settore edilizio-manovalanza specializzata

Un mezzo colpo di fortuna ti piazza in una winery dove prendi bei soldi, ma ti annoi presto, in fondo tu sei un esploratore… mica un operaio. Così decidi di esplorare il continente. Ben presto è chiaro che tu non piaci all’Australia.

griffith20090321014630

E’ alla Casella Winery di Griffith che abbiamo il classico colpo di…fortuna. Non sappiamo bene cosa fare in realtà, ma ci pagano…e molto.

northernterritory20090705120819

Questo ci concede una forza propulsiva economica ce ci consente di partire per visitare il paese.

sydney20090119014441

Pur comunque costretti a dormire in tenda, quando va bene

Piove nel deserto (famoso per i giochi di luci sulle rocce che non vedi ovviamente… È nuvoloso), vieni ricoverato in ospedale e operato ad una mano a causa del morso di uno delle centinia di ragni velenosi australiani, ti cacciano da un paese come nemmeno a John Rambo era toccato, dormi nei parchi pubblici o nei parcheggi dei centri commerciali venendo, ogni mattina, cacciato dalla polizia.

eastcoast20090513093215

Il più delle volte, sia per mancanza di luoghi adeguati che di volontà si dorme in macchina.

DSC02623

Il deserto di notte è un luogo veramente freddo

melbourne20090427094236

Quando ti dicono che ti ha morso un ragno e devono operarti in anestesia totale, ti metti a ridere, perchè quando va tutto veramente storto non ti resta che riderci sopra.

Ci resti perché ami le sfide, ma dopo 6 mesi ti sei rotto le balle di dormire in tenda scaldato da bottiglie di acqua calda. E così dopo aver collezionato una quantità inaudita di multe parcheggiando intezionalmente in divieto di sosta, abbandoni l’auto e tanti saluti ai canguri. Fuck the systm…Marco was here…

Per consigli di viaggio sull’Australia cliccate qui!

« 1 di 2 »